Oggi Photoshop compie 30 anni di grafica digitale

Oggi Photoshop compie 30 anni di grafica digitale

Il 19 febbraio 1990, un software sconosciuto chiamato Photoshop arrivò sugli scaffali dei negozi, offrendo a fotografi e grafici professionisti modi completamente nuovi di modificare e creare immagini digitali. All’epoca, i suoi creatori non avrebbero mai potuto immaginare quanto sarebbe diventato influente Photoshop, che alla fine sarebbe stato utilizzato in settori così diversi come l’editoria, la pubblicità, le belle arti, il web design, il cinema, la medicina, le forze dell’ordine, la moda, il governo, i videogiochi e innumerevoli altri campi.

Ma facciamo un passo indietro.

Thomas Knoll, dottorando in computer vision all’Università del Michigan, nel 1987 scrisse un programma per visualizzare e modificare le immagini digitali. Suo fratello John, che lavorava presso la società di effetti visivi per il cinema Industrial Light&Magic, lo trovava utile per l’editing delle foto, ma non era destinato ad essere un prodotto. Knoll disse che l’avevano sviluppato originariamente per il loro uso personale… “fu molto divertente da fare”. Stiamo per assistere alla nascita di Photoshop.

Gradualmente il programma, chiamato inizialmente “Display” diventò più sofisticato. Nell’estate del 1988 si resero conto che poteva davvero essere un prodotto commerciale credibile. Lo ribattezzarono “Photoshop” e cominciarono a cercare un’azienda per distribuirlo. Circa 200 copie della versione 0.87 furono raggruppate dal produttore di scanner per diapositive Barneyscan come “Barneyscan XP”.



Lascia un commento